Una notizia che i produttori di vino aspettavano da mesi e che oggi è finalmente arrivata. Infatti nel pomeriggio nella conferenza stampa congiunta del Presidente del Consiglio Mario Draghi e del Ministro della Salute Roberto Speranza hanno annunciato che dal 26 aprile verrà reintrodotta la zona gialla e i ristoranti potranno aprire, anche se in un primo momento solo all’aperto, sia a pranzo che a cena. Una notizia che rappresenta una vera e propria boccata d’ossigeno per le tante cantine italiane che lavorano con il settore horeca e che con le restrizioni degli ultimi 6 mesi hanno quasi azzerato il fatturato.

Con le aperture a pranzo e cena e soprattutto con la banchettistica che riprenderà a breve ripartirà il consumo di vino che gli italiani potranno godersi seduti comodamente al tavolo al ristorante sia a pranzo che a cena gustando un rosso, un bianco o un rosato accoppiandoli a un primo, un secondo o anche una pizza. La ripartenza anche se graduale sarà il 26 aprile, come detto solo all’aperto, ma con la bella stagione e il piano vaccinale a regime pian piano ripartirà tutto a pieno ritmo.

La notizia di oggi è comunque molto importante per il mondo del vino collegato al settore horeca che vale 6,5 miliardi di euro con un valore del 45% sul totale delle vendite in Italia. Una ripresa che sicuramente rappresenta una luce in fondo al tunnel per tantissime aziende.