Si chiama Stefano Berzi il vincitore della quarantunesima edizione del Concorso Miglior Sommelier d’Italia Premio Trentodoc. Il Sommelier della Delegazione di Bergamo ha battuto in finale il fiorentino Davide D’Alterio. Al terzo posto ex aequo il livornese Massimo Tortora e il lucchese Simone Vergamini, superati nelle semifinali.

E’ da tempo un collaboratore del nostro Vinup, Stefano Bersi il sommelier che fa parte della delegazione di Bergamo che è stato eletto oggi a Bologna, a conclusione del 54esimo congresso nazionale dell’Associazione italiana sommelier (Ais) riunita per tre giorni nel capoluogo emiliano.
Stefano Berzi, titolare dell’Enoteca Hosteria del Vapore di Carrobbio degli Angeli in provincia di Bergamo, ha ottenuto il riconoscimento dopo aver superato le selezioni regionali, nella fase finale ha vinto su Davide D’Alterio sommelier dell’Enoteca Pinchiorri di Firenze, Simone Vergamini titolare dell’azienda Wineafterwine di Capannori (Lucca) e Massimo Tortora titolare dell’Enoteca La Cantina di Massimo di Livorno.

Ho sentito Stefano Berzi subito dopo il suo meritato trionfo:
Stefano quali sono le tue prime sensazioni dopo la vittoria?
Sono felice è il coronamento di un sogno iniziato tanti anni fa, visto il livello alto dei colleghi è un enorme piacere.

Qual’è stato il tuo percorso fin ad oggi?
Ho iniziato dall’osteria bergamasca di famiglia, ho fatto Comunicazione del vino all’Ama Wine Accademy a Colorno, la scuola di con Gualtiero Marchesi, i tre livelli Ais, poi degustatore ufficiale e relatore Ais, oggi collaboro con un importatore di vino francese.

Le tue prospettive per il prossimo anno?
E’ un punto di partenza per me, sarò onorato di rappresentare l’Ais e il Trento Doc, una fantastica denominazione.

Il concorso è un riconoscimento prezioso – ha dichiarato Antonello Maietta, Presidente Nazionale dell’Associazione Italiana Sommelier – che premia il percorso di crescita personale e di formazione professionale dei sommelier. Diventare Miglior Sommelier d’Italia è un sogno coltivato da anni che richiede una grande preparazione. È un privilegio per l’Associazione Italiana Sommelier, insieme all’Istituto Trento Doc, premiare oggi Stefano Berzi”.