Circa due settimane fa scorrendo la lista del vincitori italiani del Concours Mondial du Sauvignon, nasce l’idea di scrivere del Sauvignon 2019 della cantina Grillo Iole. Un Sauvignon con forte personalità che possiamo definire come un vino “Espressivo“.

Ci troviamo ad Albana, nel cuore dei Colli Orientali del Friuli, la cantina si trova in una dimora del ‘700. Il vino di cui parleremo è il loro vino premiato.

I vigneti da cui producono questo vino sono due ettari su nove in gestione, la cui produzione sfiora raramente i settanta quintali ad ettaro. Sono suddivisi in tre appezzamenti diversi per posizione e caratteristiche: uno si trova accanto a un fiume, uno all’inizio di una piccola valle e l’ultimo in una zona umida. Per queste caratteristiche la vendemmia avviene in tre momenti diversi e sono vinificate in vasche separate fino al momento del blend.

Prezzo in enoteca: 18,00 Euro

La degustazione

Il vino si presenta limpido, abbastanza consistente e di un colore giallo paglierino con sfumature verdi. Lo annuso… l’intenso aroma mi riporta alla memoria di serate di vino, amici, salumi ambientate nelle frasche (osterie), riesco a distinguere profumi di fiori gialli, fiori bianchi, note di pesca e di pietra focaia. Lo assaggio…calore è il primo impatto che ho, i suoi 13% però non pesano poiché la spalla acida che caratterizza questo vino va in equilibrio.

Nonostante questo, però lascia una sensazione tattile in bocca quasi velata…segno che rimane un vino di corpo e di retrogusto abbastanza sapido e persistente come lo è il continuo desiderio di berne un sorso di più. Infine il vino è sicuramente armonico, ma è ancor di più espressivo…, perché riesce a trasmettere e a donare tutto, tutto quello che possiede senza remore e non è solo un vino d’abbinamento con carni bianche o con pesce o formaggi freschi, ma è talmente espressivo che qui non si sta bevendo il Sauvignon…si sta bevendo il Friuli Venezia Giulia. Credo personalmente che quando un vino è concepito con passione e duro lavoro, il territorio si svela e rende unico questo vino.

Un vino e una cantina, da cui si può iniziare a scoprire un territorio unico, inoltre vi consiglio di assaggiare anche i prodotti come lo Schioppettino di Prepotto e Picolit.

www.vinigrillo.it