Finalmente dopo mesi di chiusure riaprono, per il momento solo all’aperto, bar, ristoranti e pub che potranno stare aperti fino alle 22 nelle regioni in zona gialla. Da oggi quindi si potrà mangiare seduti comodamente al tavolo sia al bar, sia al ristorante sia in pizzeria a pranzo e a cena in gran parte d’Italia. Una notizia lungamente attesa dai produttori di vino, birra e alcolici collegati al settore horeca che da oggi possono finalmente ricominciare a rifornire i locali.

Come detto oltre ai ristoranti e alle pizzerie, che rappresentano una fetta molto importante di mercato per cantine e birrifici, riaprono i bar e i pub e con essi ripartono i tanto amati aperitivi dove vino, birra ed altri alcolici sono assoluti protagonisti di uno dei momenti più irrinunciabili di tantissimi italiani da nord a sud dello stivale.

Oggi è l’inizio della ripartenza anche se però ci sono ancora una serie di inconvenienti che non permetteranno la riapertura (totale o parziale) a tantissime attività: in primo luogo rimarranno chiusi tutti i locali che si trovano nelle regioni in zona arancione e rossa; molti locali non potranno sfruttare gli spazi interni e tantissimi non dispongono di spazi esterni e quindi saranno costretti a non riaprire; per lavorare molte attività dovranno fare i conti con le condizioni atmosferiche, quindi in caso di pioggia o freddo sarà impossibile lavorare; infine c’è sempre il tanto discusso coprifuoco alle 22 molto penalizzante a cena.

Commenta con Facebook