Sono l’essenza stessa della Sicilia, il nettare più prezioso che le viti affacciate sul mare, nel lembo più occidentale della Sicilia, possano dare. Cantine Pellegrino, azienda storica di Marsala giunta alla sua settima generazione, ha da sempre una grande tradizione ed esperienza nella produzione di vini aromatici, prodotti con uve coltivate nella provincia di Trapani.

Quest’area è la più vocata alla coltivazione di varietà aromatiche quali Zibibbo, Moscato e Malvasia, grazie alle condizioni pedoclimatiche uniche che qui si vengono a creare, determinate da piogge scarse, clima mite, luce intensa e soprattutto una esposizione ai venti che soffiano intensi, garantendo la salubrità delle uve e dunque i massimi livelli qualitativi. Sono vini la cui dolcezza è determinata già in partenza dall’elevata quantità di zuccheri presenti nell’uva, che grazie alle alte temperature si concentrano nell’acino, rendendo i vini un sorso di piacere intenso e duraturo.

Le uve appena raccolte vengono lavorate dalle mani esperte di Enrico Stella, uno dei tre enologi che in Pellegrino è il responsabile della produzione di vini liquorosi e Marsala, il vino che per lunghi anni riposa in grandi botti di rovere, divenendo il prodotto unico e raro che tutti conosciamo. I vini liquorosi sono caldi, morbidi e sprigionano nel calice tutta la forza e la piacevolezza dell’isola. Cantine Pellegrino con i suoi vini liquorosi, Marsala e vini di Pantelleria è leader italiana nella produzione di vini da dessert, ideali da gustare da soli o a fine pasto, accompagnando un buon sigaro, una buona lettura o una serata tra amici.

Lo Zibibbo è un vino che affina in vasca per sei mesi prima di essere imbottigliato e nel calice brilla il suo colore giallo paglierino. Al naso sprigiona profumi di agrumi e zagara, oltre che di pesca gialla, cedro e melone. In bocca è pieno, elegante e persistente. Perfetto per accompagnare dolci aromatici come i mustaccioli o i biscotti di anice, si può abbinare a ricottine di capra con salicornia e cioccolato bianco di Modica. Il Moscato nel calice è di un color oro intenso e rilascia sentori di fiori di camomilla, dattero e scorze d’arancia. In bocca è pieno, intenso, con un finale sapido. L’abbinamento perfetto è con i dolci di pasta frolla, ma accanto a formaggi a pasta molle o a un piatto di foie gras dà il meglio di sé. L’ultimo liquoroso, la Malvasia, con il suo colore oro carico è un vino che profuma di frutta matura, melone e albicocca. È ideale accanto ai dolci a base di crema pasticcera ma esalta anche piatti con formaggi stagionati serviti con mostarda di mandarini.

Tutti i vini liquorosi, disponibili da giugno nei punti vendita al dettaglio di tipo moderno, si presentano quest’anno in una nuova veste, in bottiglie di formato 50cl il cui stampo è esclusivo di Pellegrino. L’etichetta in lamina le impreziosisce e valorizza ancora di più il nettare che contengono.